Piano|Fvg finisce alla pari

8 Maggio 2014

SACILE. Finisce in pareggio il Concorso pianistico piano|fvg, che mercoledì sera nella finale al Teatro Zancanaro di Sacile ha assegnato due Secondi Premi (non ex-aequo) ai pianisti russi Dmitry Shishkin e Galina Chistiakova, seguiti dal Terzo Premio di Andrei Ivanou, musicista bielorusso ventiquattrenne, vincitore con questo risultato anche del Premio Speciale promosso dalla CEI In-CE Iniziativa Centro Europea per il miglior concorrente proveniente dai Paesi Membri di questo organismo internazionale.

pianofvg_concerto_finale_1La valutazione della Giuria presieduta da Natalia Troull ha fatto segnare infatti un punteggio identico alla performance di Shishkin, il più giovane dei tre finalisti (classe 1992), che ha presentato il Concerto n. 1 op. 23 di Ciaikovsky (stesso brano scelto anche da Ivanou), e all’interpretazione del Concerto K488 in la maggiore di Mozart eseguito da Galina Chistiakova. Il verdetto finale ha trovato quindi la soluzione di un Secondo Premio da consegnarsi in toto ad entrambi (3.000 euro la “borsa” destinata ad ognuno), insieme all’invito ai concerti del festival pianistico che seguirà il prossimo anno e la registrazione per ciascun pianista di un cd audio presso la Fazioli Concert Hall di Sacile da pubblicarsi con l’etichetta discografica spagnola KNS Classical, premio speciale che era in palio per il vincitore. Galina Chistiakova, ventisettenne pianista di Mosca, si è aggiudicata inoltre quasi tutti gli altri Premi Speciali in lista: due importanti riconoscimenti artistici assegnati dalla Giuria per la migliore interpretazione dello Studio di Chopin e per il brano composto dopo l’anno 1900 (un Preludio e Fuga del compositore russo Taneyev), entrambi pezzi d’obbligo del Concorso, e quindi il Premio per la miglior concorrente femminile assegnato dalla Fidapa di Pordenone, ricevuto dalle mani della Presidente Maria Raffaella Zannoni.

L’ultimo riconoscimento artistico, quello legato all’esecuzione della Sonata di Beethoven e dedicato dal Direttore di piano|fvg Davide Fregona all’indimenticata pianista Lya de Barberiis, è andato invece alla musicista coreana Yeon-Min Park, che aveva concluso il suo percorso alle semifinali. Miglior concorrente italiano è Luca Buratto, pianista milanese premiato dall’ITAS Assicurazioni, main partner del Concorso insieme a Comune di Sacile, Provincia di Pordenone, Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione CRUP, BCC Pordenonese e con il perfetto supporto tecnico di Fazioli Pianoforti, presente alla finale con l’ing. Paolo Fazioli e il suo staff.
Ottima la presenza del pubblico in sala, che ha applaudito con molta partecipazione le diverse esibizioni, accompagnate con grande vivacità dall’Orchestra Filarmonica di Bacau diretta dall’autorevole bacchetta di Ovidiu Balan, e quindi la seconda parte solistica con il programma dei Premi Speciali, restando in buon numero in sala fino a tardi per festeggiare i vincitori.

A Concorso concluso, resta però allestita fino al 15 maggio la mostra degli strumenti storici della Fondazione Carisbo alla chiesa di San Gregorio, esposizione che ha già attirato un gran numero di incuriositi visitatori: aperta tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.30, sabato e domenica anche al mattino dalle 10.30 alle 12.30.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!