Niente concerti rock a Villa Manin ed è subito polemica

14 Gennaio 2014

CODROIPO. Villa Manin non dovrebbe più ospitare in futuro concerti rock. E’ quanto emerge da un articolo pubblicato domenica 12 gennaio sul Messaggero Veneto, intitolato “Stop del sindaco: basta rock a Villa Manin” contenente le dichiarazioni del Sindaco di Codroipo, Fabio Marchetti. La presa di posizione del sindaco ha provocato la reazione di Azalea Promotions, l’agenzia che da anni organizza nella prestigiosa location concerti e grandi eventi dal vivo, in grado di richiamare decine di migliaia di persone, dall’Italia e dall’estero.

concerti“Dalle dichiarazioni del Sindaco riportate sul quotidiano – si legge in un comunicato diffuso dall’agenzia – non è ben chiaro se a suo modo di vedere il problema di questi spettacoli sia rappresentato principalmente dai contenuti, ovvero la musica rock mentre sarebbe preferibile un’offerta pop, classica o di altro genere, oppure se il problema risieda nei numeri degli spettatori presenti ai concerti che congestionerebbero il traffico delle strade comunali. Considerando che un concerto che registra oltre le 8 mila presenze richiede alcuni sforzi notevolmente superiori all’ordinario (parcheggi, polizia municipale, addetti alle pulizie, etc.), ci chiediamo se invece i concerti con meno di 8 mila spettatori sarebbero organizzabili?”.

“Premesso ciò e partendo da questo articolo, abbiamo deciso di rivedere un po’ i numeri del passato e condividerli pubblicamente per riflettere tutti assieme su questo nuovo scenario prospettato. Da una veloce analisi dei 22 anni di programmazione di concerti e spettacoli, da parte di Azalea Promotion, a Villa Manin emerge – continua il comunicato – che in 11 occasioni (Antonello Venditti nel 1992, la finale del Festivalbar trasmessa anche in televisione nel 1993, Eros Ramazzotti nel 1996, Bruce Springsteen nel 2006, Bjork nel 2007, R.E.M. nel 2008, Laura Pausini nel 2009, Iron Maiden nel 2010, Foo Fighters e Radiohead nel 2012 e infine i Rammstein nel 2013) si è avuto un pubblico superiore a 8 mila persone. Numerosissime sono altresì le serate in cui le presenze sono state inferiori agli 8 mila spettatori, ma a Villa Manin sono stati protagonisti i più importanti artisti del panorama musicale italiano e internazionale: da Fabrizio De Andrè nel 1991 a Zucchero lo scorso luglio, passando per i Velvet Underground, Sting, Bob Dylan, Renato Zero, Patti Smith, Paolo Conte, Elisa & Ligabue, Gianna Nannini, Roberto Bolle, Placebo, Modà, Francesco Guccini, Anastacia, Kiss, Gianni Morandi, Notre Dame de Paris, Limp Bizkit, Motorhead, Mika, e moltissimi altri ancora… “.

concerti1“In questi 22 anni Azalea Promotion ha lavorato e investito molto per rendere gli eventi a Villa Manin sempre più funzionali e meno impattanti possibile per la comunità e per l’immobile stesso, da sempre inteso come patrimonio inestimabile della nostra Regione. Fra le tante iniziative realizzate per perseguire questo obiettivo, il servizio pullman che collegava la stazione di Udine con quella di Codroipo e con la villa. Per quanto riguarda invece le pulizie Azalea Promotion, ha provveduto sempre in maniera precisa e tempestiva a riconsegnare sgombre e pulite le aree di propria competenza senza che si sia mai verificato alcun danno alle strutture interessate. Per la necessità di creare zone dedicate al parcheggio, importante è stata negli anni la collaborazione della Pro Passariano che, assieme al personale di Azalea, ha contribuito alla buona riuscita di questo delicato aspetto organizzativo, senza far pagare nulla agli utenti e garantendo che l’ordine venisse rispettato prevenendo il più possibile i disagi alla comunità e ai residenti. Un aspetto importante è quello della notorietà e del prestigio che i grandi eventi hanno portato in termini di presenze, il ritorno turistico e di visibilità alla Villa e in generale a tutto il Friuli Venezia Giulia, che ha visto incrementare il volume di arrivi di turisti dall’estero nei giorni precedenti e successivi agli eventi. Un fattore che ha generato importantissime ricadute economiche e di lavoro per strutture ricettive (hotel, agriturismi, bed&breackfast), attività commerciali (bar, ristoranti, negozi) e benefici in generale anche per località non direttamente interessate come le spiagge e altri luoghi di interesse turistico della nostra Regione”.

concerti2“Villa Manin è famosa per molti motivi – prosegue il comunicato -, uno dei più importanti è sicuramente quello legato ai grandi eventi, che l’hanno resa conosciuta all’estero anche grazie alle imponenti campagne mediatiche e promozionali che hanno promosso in Italia e all’estero i vari appuntamenti. Basta digitare “Villa Manin” su qualsiasi motore di ricerca del web per veder comparire notizie relative ai grandi eventi che essa ho ospitato. Ulteriore aspetto da non dimenticare è quello occupazionale, durante gli eventi, sono centinaia le persone, la maggior parte delle quali del luogo, che lavorano nel montaggio, smontaggio, messa in sicurezza di palco e impianti e nel servizio d’ordine, fatto che da solo contribuisce in maniera importante all’indotto locale”.

“Comprendo anche se non condivido le scelte dell’amministrazione di Codroipo – commenta il Presidente di Azalea Promotion, Loris Tramontin – anche perché le giornate in cui si richiede un maggiore impegno sono al massimo una o due l’anno. Al momento non avevo programmato eventi a Codroipo, ma visti gli ultimi sviluppi posso dire che nel 2014 Azalea Promotion non organizzerà concerti nella piazza tonda di Villa Manin. Resta per noi la convinzione di aver lavorato in questi 22 anni con professionalità e nell’interesse di tutti, contribuendo a far conoscere questa meravigliosa località e a promuoverla come patrimonio regionale ed europeo”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!