Monfalcone: in Duomo per ascoltare l’organo restaurato

10 Aprile 2015

MONFALCONE. Continuano al Duomo di Monfalcone gli appuntamenti dedicati alla musica per organo che l’Assessorato alla Cultura del Comune, in collaborazione con la Parrocchia S. Ambrogio, organizza a corredo della stagione musicale 2014-2015 del Teatro Comunale. Dopo il lungo e accurato lavoro di restauro dell’organo “Zanin”, che è stato inaugurato nel dicembre dello scorso anno, questi concerti offrono al pubblico la possibilità di ammirare caratteristiche e potenzialità del rinnovato strumento. Il magnifico organo, costruito nel 1935 dalla Ditta Beniamino Zanin e Figli di Camino al Tagliamento, potrà nuovamente far risuonare le oltre 1.500 canne di cui è composto.

Domenica 12 aprile, alle 16, è la volta del Coro Multifariam diretto da Gianna Visintin, affiancato per l’occasione dal M° Beppino Delle Vedove all’organo e da Beatrice Grassi al flauto.

Nato con la fondazione della Scuola di Musica Comunale di Ruda, il Coro Femminile Multifariam (termine che, non a caso, significa “in molti luoghi e dai molteplici aspetti”) si è esibito in numerosi concerti in Italia e all’estero e ha all’attivo molte collaborazioni con cori e formazioni strumentali e orchestrali; il Coro ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti anche internazionali (Concorso “Seghizzi” di Gorizia, Concorso “Città di Vittorio Veneto”, Concorso di Giessen in Germania, Concorso di Calella-Barcellona in Spagna e altri ancora). È diretto dalla sua fondazione dalla Maestra Gianna Visintin.

Beppino Delle Vedove si è diplomato in Organo e Clavicembalo al Conservatorio “Tomadini” di Udine per poi perfezionarsi in Italia, Germania e Svizzera con alcune fra le più grandi personalità del mondo cembalo-organistico. Già docente nei Conservatori di Piacenza, Cagliari e Palermo, è titolare della cattedra di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Udine e svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero.

Beatrice Grassi (Monfalcone, 1973) si è diplomata al Conservatorio “Tartini” di Trieste e la sua attività concertistica, dedicata prevalentemente alla musica da camera, prevede anche numerose collaborazioni con cori e organisti. Dal 1992 è titolare della cattedra di Flauto Traverso e Dolce nelle scuole di musica di Latisana e dell’Associazione “Incontro” di Staranzano.

Il programma del concerto di domenica 12 aprile prevede pagine di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Gabriel Fauré e Jean Alain. L’ingresso è libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!