Il regista Albert Serra sarà protagonista di FilmForum

16 marzo 2015

UDINE/GORIZIA. ‘Per una storia del cinema senza nomi’ è il tema portante della 22^ edizione di FilmForum Festival, in cartellone dal 18 al 24 marzo a Udine e Gorizia, diretta da Leonardo Quaresima con i curatori Federico Zecca, Andrea Mariani, Sara Martin. Al cineasta spagnolo Albert Serra, protagonista del nuovo cinema europeo e vincitore del Pardo d’Oro a Locarno 2013, dedica la prima personale italiana Filmforum Festival 2015 con diverse anteprima nazionali: Albert Serra parteciperà alle fasi di Udine e alla MAGIS – International Film Studies Spring Film School di Gorizia, dove terrà una masterclass per gli studenti iscritti.

Albert Serra

Albert Serra

La rassegna cinematografica dedicata ad Albert Serra presenta un percorso di proiezioni nelle serate di mercoledì 18 e giovedì 19 marzo al Cinema Visionario di Udine. Fra le pellicole proposte nella selezione del ricercatore Vincenzo Estremo: “Historia de la meva mort” (Pardo d’oro 2013 – 19 marzo), The Names of Christ (in apertura, mercoledì 18 marzo) e Cubalibre (19 marzo), musical omaggio a Fassbinder, girato a margine del progetto “The Three Little Pigs”. Albert Serra sarà inoltre protagonista dell’Artist’s talk in programma venerdì 20 marzo, alle 9 a Palazzo Caiselli (Udine).

Catalano, classe 1975, Serra debuttava nel 2004 alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes. Il lungometraggio successivo, “Historia de la meva mort” – si è aggiudicato il Pardo d’oro al Festival di Locarno 2013 affermandosi per l’impronta forte e originale. Oltre ad Albert Serra, al festival un grande protagonista della “Nouvelle vague” Est-europea, la ‘Nova Vlna’: il regista slovacco Dusan Hanak, Orso d’argento per la migliore regia al 39° Festival di Berlino con I Love, You Love (1989), e inoltre i cineasti Yervant Gianikian, Angela Ricci-Lucchi, Antoine Vivani.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!