I vortici di Bortolossi

7 Maggio 2014

UDINE. Venerdì 9 Maggio alle 17 – a Palazzo Caiselli, vicolo Florio 2, Udine – sarà aperta la mostra di Walter Bortolossi “Immanuel Kant incontra Mark Zuckerberg”. L’iniziativa, inserita nel programma di VicinoLontano, si è giovata della collaborazione del Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali dell’Università di Udine.

bort42bI dipinti di Walter Bortolossi fanno confluire nella stessa immagine nozioni, storie, personaggi e tempi differenti, rispondendo, più che a un desiderio di sintesi, a un impulso di proliferazione che, a partire da uno o alcuni elementi centrali, mette in moto un vortice di collegamenti fitti e inaspettati ma mai gratuiti. Tema dei suoi quadri più recenti è il conflitto, il dibattito e il confronto tra mondi diversi. Le sue immagini rifiutano di rifugiarsi in una dimensione di autonomia estetica separata dai fatti del mondo e obbligano a una lettura prolungata, raccontando di una realtà concreta ma divisa in una simultaneità di eventi e di punti di vista. Personaggi noti e meno noti popolano le scene: alcuni sono legati all’orizzonte degli eventi politici ed economici, altri sono identificabili nelle stars della cultura dell’ intrattenimento ed altri, infine, ai rappresentanti della filosofia e del pensiero. Particolarmente importante è la figura, reiterata più volte, del pensatore – filosofo, qualche volta al centro della scena e qualche volta a lato di essa, a rappresentare il pensiero e l’azione autonoma come antidoto ad un’accettazione cinica del reale.

La mostra sarà visitabile fino al 23 maggio con il seguente orario: lunedì-venerdì 8.00 – 18,30. Il 15 maggio, alle 17.30, a Casa Cavazzini Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, in via Cavour 14, ci sarà un incontro-conferenza al quale – assieme all’autore – saranno presenti Vania Gransinigh e Alessandro Del Puppo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!