Echos: giovedì si farà il punto sulla cultura transfrontaliera

6 Aprile 2015

GORIZIA. Gli eventi finali del progetto “Echos – Echi transfrontalieri”, del quale fa parte il Festival musicale transfrontaliero Echos, finanziato nell’ambito del programma per la cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 e realizzato dall’Associazione Progetto Musica, dal Kulturni dom di Nova Gorica e dal Kosovelov dom di Sezana, saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà giovedì 9 aprile alle 11 nel Palazzo della Regione in Via Roma, 9 a Gorizia (Sala riunioni).

L’incontro vuole essere l’occasione per illustrare anche i risultati raggiunti in questi due anni (2013/2014) con il progetto, che tra i suoi scopi, ha la promozione dello sviluppo territoriale transfrontaliero, il sostegno all’accesso e alla produzione di cultura e la valorizzazione dei giovani musicisti del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia.

Interverranno: Vincenzo Martines, Presidente della V Commissione consigliare della Regione; Matej Arčon, Sindaco di Nova Gorica; Davorin Terčon, Sindaco di Sežana; Loris Celetto, Direttore generale dell’Associazione Progetto Musica; Pavla Jarc, Direttore del Kulturni dom di Nova Gorica; Nina Ukmar, Direttore del Kosovelov dom di Sezana; Veronika Brvar, direttore artistico del Festival; Valentina Danelon, responsabile artistica dell’Associazione Progetto Musica.

I due concerti che costituiranno l’atto finale del progetto si terranno a Udine con ospiti i Solisti Veneti – Ensemble Vivaldi, diretti da Claudio Scimone e a Nova Gorica con ospiti i Vruja.In entrambi i momenti, si esibiranno anche una selezione degli ensemble transfrontalieri formati da giovani musicisti italiani e sloveni che hanno partecipato al progetto tra il 2013 e il 2014.

Condividi questo articolo!