Cin cin tra le note

11 Agosto 2012

PORDENONE. Per il concerto aperitivo dell’Estate in Città di domenica 12 agosto (ore 11, auditorium di PArCo) il Conservatorio Tomadini schiera i suoi migliori allievi tutti più volte premiati in concorsi nazionali e internazionali. Il chitarrista Lorenzo Mansutti (che suonerà brani del messicano Ponce e dello spagnolo Rodrigo, opere di assoluto riferimento nella letteratura chitarristica) è un talento indiscusso e noto, non soltanto nella programmazione concertistica regionale, ma a livello nazionale e internazionale, per virtuosismo e capacità interpretativa.

Margherita Bulfone presenterà alcune brani tratti dalle più importanti e virtuosistiche pagine del repertorio violinistico, in questo caso il Capriccio n. 24 di Paganini, in forma di tema con variazioni, uno dei brani più amati e parafrasati dell’intero repertorio romantico e contemporaneo, e i primi due brani della Sonata in sol minore per violino solo di Bach, appartenente al genere della “Sonata da chiesa” barocca, in cui si ammira in particolare la complessa Fuga su un soggetto tra i più incisivi e densi di sviluppi contrappuntistici dell’intera produzione bachiana. “Ma mère l’oye” di Ravel e la Sonata di Poulenc, eseguiti al pianoforte a quattro mani da Emanuele Filippi e Matteo Londero rappresentano i brani per pianoforte a quattro mani più raffinati del primo Novecento francese. Ingresso libero.

All’Archemuseo alle 17 sarà possibile fare un viaggio nel passato di Torre, e che ha una storia ricca e interessante, che si perde nei secoli. Il castello infatti, oltre ad ospitare il museo è esso stesso sorto su di un’area archeologica abitata sin dall’antichità, grazie alla particolare conformazione dell’area e alla ricchezza d’acqua. Gli esperti di Eupolis sveleranno diverse curiositù tra natura e archeologica. Partecipazione libera.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!