Aquileia, tre giorni di studio sulla figura di Cesare Augusto

10 Giugno 2014

AQUILEIA. Il bimillenario della morte di Cesare Ottaviano Augusto, ricorrente quest’anno il 18 agosto, segna in modo determinante anche la XLV Settimana di Studi Aquileiesi che si apre il 12 giugno con una tre giorni densa di interventi: oltre trenta studiosi, operanti in diverse istituzioni scientifiche e di ricerca italiane e straniere, tracceranno la vicenda politica del primo Imperatore di Roma, sia in termini generali che in relazione alla X Regio e alle zone contermini (Noricum, Illyricum) durante il periodo compreso tra la fine del I secolo a.C. e i primi anni del I secolo d.C. Sarà invece affidato ad alcuni interventi della “sezione poster” il punto sugli eventi in Venezia Giulia in occasione del Bimillenario della nascita, nel 1937, quando il regime fascista, che usò la figura di Augusto a fini di propaganda, gli dedicò una grande esposizione.

augusto“Uomo di eccezionale forza e scaltrezza, che aveva combattuto e vinto tutti i rivali, arrivando alla divinizzazione della propria persona” lo descrive Eugenio La Rocca, curatore di un’importante mostra dedicata ad Augusto e realizzata quest’anno a Roma, nelle Scuderie del Quirinale, la prima dopo quella del 1937. Ma anche uomo politico straordinario, ricco di carisma ed intuito, salvatore di una Roma lacerata dalle guerre civili, riformatore e padre di un nuovo assetto costituzionale, il principato, destinato a durare diversi secoli. Numerose le manifestazioni e le iniziative in tutta Europa per ricordare la sua figura, la sua vita e la sua morte, quando il 19 agosto del 14 d.C. lasciò nelle mani del suo successore, Tiberio, un vasto impero, fondato su solide basi.

Il Centro di Antichità Altoadriatiche si fa, dunque, portavoce di questo importante Anniversario dedicando ad esso la XLV Settimana di Studi Aquileiesi, evento realizzato in collaborazione con la Fondazione di Aquileia, con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Trieste, con il patrocinio del Comune di Aquileia e con il sostegno della Soprintendenza per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia. La presentazione dei lavori, che verranno aperti alle 9.30 di giovedì 12 giugno nella sala del consiglio comunale, sarà svolta dal prof. Giuseppe Cuscito, dell’Università degli Studi di Trieste, attuale Presidente del Centro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!