A Palmanova le tende colorate della Tribù che legge

21 Novembre 2018

PALMANOVA. Saranno gli studenti della scuola secondaria Zorutti, insieme ai bambini della scuola elementare, i protagonisti della “Tribù che legge”. Due classi della secondaria e due della primaria si sono radunate ieri nella cornice della polveriera Garzoni a Palmanova. Altre quattro classi ripeteranno l’esperienza domani (giovedì 22 novembre) dalle 10.30 alle 12.30.

Il nuovo progetto del programma regionale di promozione della lettura LeggiAmo 0-18 Fvg, realizzato da Damatrà, è arrivato nella città stellata, quarta tappa di un tour che sta toccando tantissime biblioteche della regione. Stiamo parlando delle coloratissime e variopinte tende, disegnate, cucite e rifinite completamente a mano, della Tribù che legge, un vero e proprio accampamento di storie dove bambini e bambine racconteranno in maniera autogestita i propri libri preferiti, a tu per tu con chi legge, chi non legge e chi leggerà.

“È bellissimo vedere come l’esperienza della lettura possa essere condivisa e trasmessa da un bambino più grande a quello più piccolo. Come i libri possano essere legame e fonte di esperienze, come possano intrattenere ed educare. Leggere negli occhi degli studenti la gioia del racconto, del comunicarlo agli altri nei fatti e nelle emozioni provate. La Tribù che legge è un progetto di grande valore” commentano il Sindaco Francesco Martines e l’assessore alla cultura Adriana Danielis.

“A piccoli gruppi, dentro le tende, i più grandi raccontano ai più piccoli, si conoscono, condividono, si confrontano: un esempio concreto di peer education, scambio tra pari. E così, di tenda in tenda, di biblioteca in biblioteca, di lettura in lettura, la tribù cresce. I libri sono storie e leggere vuol dire averne a disposizione sempre di più, e ancora sono immaginazione, gioco, divertimento, curiosità, conoscenza. Insomma la lettura è una maestra a tutto tondo” spiega Damatrà.

Si tratta di un percorso pensato in continuità tra scuola primaria e scuola secondaria di primo grado per dare valore alla comunità di lettori che sta crescendo. Saranno infatti i bambini e i ragazzi a trasmettere il piacere di leggere a quelli più piccoli di loro, accompagnandoli nelle atmosfere, nelle avventure, nelle immagini e nelle parole delle storie che più amano e hanno amato: il libro della buonanotte, quello preso in biblioteca per la prima volta, quello raccontato dalla mamma, quello letto 200 volte, quello che li ha seguiti in vacanza oppure quello con le immagini indimenticabili.

In un appuntamento preliminare i bambini più grandi hanno incontrato gli esperti di Damatrà e si sono preparati a diventare una tribù di lettori.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!